Corso di alta formazione in conciliazione nell’ambito delle controversie derivanti dalla responsabilità sanitaria

“Nei procedimenti civili e nei procedimenti penali aventi ad oggetto la responsabilità sanitaria, l’autorità giudiziaria affida l’espletamento della consulenza tecnica e della perizia a un medico specializzato in medicina legale e a uno o più specialisti nella disciplina che abbiano specifica e pratica conoscenza di quanto oggetto del procedimento, avendo cura che i consulenti tecnici d’ufficio da nominare nell’ambito del procedimento di cui all’articolo 8, comma 1, siano in possesso di adeguate e comprovate competenze nell’ambito della conciliazione acquisite anche mediante specifici percorsi formativi”

Il percorso formativo di alta formazione proposto si prefigge l’obiettivo di fornire ai partecipanti strumenti conoscitivi e metodologici che permettano ai consulenti tecnici di parte di d’ufficio ed ai periti, nominati nei giudizi di responsabilità sanitaria, di acquisire specifiche competenze nell’ambito della conciliazione. Il tutto in ossequio a quanto richiesto dai parafrasati articoli 15 ed 8 della Legge 24 del 2017 Bianco Gelli.

Con l’introduzione della nuova Legge, infatti, secondo quanto disciplinato dall’art 8 (tentativo obbligatorio di conciliazione), chi intende esercitare un’azione dinnanzi al giudice civile, relativa ad una controversia di risarcimento del danno derivante da responsabilità sanitaria, è tenuto preliminarmente a proporre ricorso ai sensi dell’art 696 bis dell’art.8 dinnanzi al giudice competente. Condizione quest’ultima di procedibilità della domanda di risarcimento.

Per tali ragioni, rispetto e fatta salva la possibilità di esperire, in alternativa il procedimento di mediazione, ai sensi dell’art 5 comma 1 bis del decreto legislativo 4 marzo n.10, la Legge 24 2017 richiede, in capo ai professionisti sanitari, specifiche competenze nel campo della conciliazione, più del semplice percorso di mediazione tipicamente esercitato anche da figure diverse da quelle dei professionisti sanitari. 

Il corso di alta formazione si prefigge, appunto, l’ambizioso obiettivo, grazie al contributo di luminari ed esperti del mondo giuridico e forense e delle professioni sanitarie, mediante la formazione universitaria e soprattutto tramite esperti nel campo della conciliazione attraverso la conoscenza degli strumenti di diritto e procedura civile e attraverso la moderna metodologia di approccio alle parti, oltreché attraverso gli strumenti metodologici tipici della medicina legale e delle scienze del diritto sanitario. 

Il corso, regolarmente accreditato presso il Ministero della Salute e presso l’Università degli studi di Catania, rilascerà ai partecipanti 50 crediti formativi ECM e 80 crediti formativi universitari, e si articolerà in lezioni teoriche e teorico-pratiche, con esercitazioni guidate da esperti nel campo della comunicazione e conciliazione e del settore assicurativo.

Il corso è riservato ai Medici Chirurghi, Odontoiatri e ai Professionisti dell’Area Sanitaria.
Corso accreditato per 50 ECM e 80 ore.
Costo del corso: 1.200,00 € rateizzabili in 2 rate

Preiscrizione fino ad esaurimento posti: 
sezionedimedicinalegalecatania@gmail.com
Farà fede il giorno e l’ora di ricevimento della domanda.
Tel. 095/3782153